Consigli utili: pavimentazione nuova su una esistente

pavimentazione nuova

I passi per affrontare una pavimentazione di questo tipo sono pochi, semplici ma molto utili.

La prima cosa da fare è assicurarsi di avere un solaio solido per evitare cedimenti. L’ideale sarebbe averlo in cemento armato: difficile da danneggiare e quindi molto resistente e indicato per questo tipo di ristrutturazione.

nuova piastrellatura

Una volta appurata la solidità del massetto, il passo successivo è quello di tener conto degli spessori che si andranno a creare una volta posata la nuova pavimentazione. Questa considerazione è da fare in base alla tipologia di piastrella e dalla quantità di colla che vorrete utilizzare per la posa. Ricordate per comodità che il vostro nuovo pavimento potrà aumentare il suo spessore da 1,3 a 1,5 cm;

E’ opportuno, a questo punto, controllare che le nuove misure rispettino la distanza porta/pavimento, per evitare brutte sorprese.

Ti ritrovi con centimetri di troppo? Nessun problema!

Alza le porte di qualche cm, oppure leviga semplicemente la parte sottostante per adattarle alla nuova piastrellatura.

Un altro problema: quante stanze avete deciso di ristrutturare?

Se la vostra risposta è: l’intera casa, allora puoi anche fermarti a questi passaggi. Ma se il rinnovo esclude almeno una stanza, allora dovrete tener conto del dislivello che si andrà a creare tra un locale e l’altro.

Come fare? Non vi preoccupate!

Esistono diversi profili utili a questo tipo di esigenze: diverse altezze, diverse misure e diverse rifiniture. Da noi puoi trovarle tutte!

profilo pavimento

Ultima cosa da non dimenticare è la preparazione del piano di posa.

Nel caso di un pavimento in ceramica, procedete con una pulizia accurata con sgrassante e un primer per facilitare l’aderenza della nuova piastrellatura; in alternativa, in caso di marmo o pietra è utile “graffiare” il vecchio pavimento.

Infine, se si trattasse di un pavimento in legno prima di procedere all’incollaggio del nuovo pavimento si dovrà eliminare meccanicamente, mediante levigatura della superficie, gli eventuali trattamenti superficiali presenti, successivamente si potrà procedere ad incollare la nuova pavimentazione utilizzando un  adesivo poliuretanico a due componenti.

Questi sono piccoli accorgimenti che faranno risparmiare tempo e denaro se presi preventivamente in considerazione.